COLOMBIA

 VIAGGI IN COLOMBIA

Un viaggio in Colombia è un viaggio autentico! La Colombia è il paese delle diversità etniche e culturali, con gli indigeni che potrete incontrare con i loro vestiti tradizionali al villaggio di Silvia durante il mercatino che fanno settimanalmente per vendere i loro prodotti artigianali e prodotti dell’agricoltura; è il Paese dove potrete ammirare città coloniali insieme all’architettura tradizionale locale, come Cartagena, e città affascinanti come Bogotà, con il suo centro storico, la Candelaria, dedalo di viuzze con gallerie d’arte, negozi ,ristoranti tipici e bar dove gustare l’ottimo e rinomato caffè Colombiano; è il Paese di siti archeologici come San Augustin, patrimonio mondiale dell’Unesco, dove un popolo indigeno misterioso ha lasciato 500 statue monumentali di pietra che ritraggono figure zoomorfe e antropomorfe, un tesoro culturale tra i più importanti e tra i meno conosciuti al Mondo; è la terra dei paesaggi naturalistici mozzafiato come la foresta nebulosa del Nevado del Huila, a circa 3 mila metri, dove sarete abbracciati da una cortina di nuvole a bassa quota; è il Paese della felicità, la purezza e la gioia del suo popolo.

INFO UTILI COLOMBIA:

  • Documenti: passaporto in corso di validità con scadenza non inferiore ai 6 mesi dalla data di arrivo nel paese. Non è richiesto nessun visto per soggiorni di massimo 90 giorni.

          Ambasciata Colombia a Roma:

          Indirizzo: Via G. Pisanelli, 4 - 00196 Roma (RM)

          Telefono: 06 361 2131

         Ambasciata d’Italia a Bogotà:

         Indirizzo: Calle 93B # 9-92, Bogotà

         Telefono: +57 (1) 2187206

  • Moneta: la moneta locale è il Peso Colombiano, in circolazione in banconote da 1000, 2000, 5000, 10.000, 20.000, 50.000 e 100.000 pesos, e monete da 50 pesos, 100, 200, 500 e 1.000. Le carte di credito sono ampiamente accettate nelle principali destinazioni turistiche, e le più conosciute come American Express, Visa e Mastercard sono accettate anche nei distributori automatici per effettuare i prelievi di cash. La valuta estera, sia contante che in assegni, può essere cambiata presso le banche e i cambi valute, però è preferibile utilizzare dollari o, ancora meglio, carte di credito. Praticamente tutti i grandi magazzini, ristoranti e negozi accettano le carte di credito internazionali.
  • Vaccinazioni: non è richiesta nessuna vaccinazione per viaggiare in Colombia.
  • Lingua: La lingua ufficiale è lo spagnolo.
  • Religione: Nonostante esista assoluta libertà di culto, in Colombia la maggior parte della popolazione è cattolica.
  • Fuso orario: tutte la Colombia ha lo stesso fuso orario, meno 6 ore rispetto all’Italia, quando da noi vige l’ora legale la differenza è di 7 ore.
  • Elettricità: la tensione é di 110 volt. In tutto il Paese si utilizzano spine piatte a due pin di tipo statunitense. Si consiglia di portare con voi almeno un adattatore.
  • Telefono: Il prefisso telefonico internazionale per la Colombia è 0057. Per chiamare ad un telefono cellulare in tutta la Colombia anteporre il prefisso 00573 al numero completo del cellulare.
  • Clima: essendo la Colombia vicino all’Equatore, si hanno variazioni climatiche minori nel corso dell’anno. La temperatura varia a secondo dell’altitudine in cui ci si trova. Si hanno differenze di temperatura anche tra giorno e notte. Ovviamente, con l’aumentare dell’altitudine, aumenta anche la differenza climatica. Non vi sono differenze di temperatura in pianura dove giorno e notte sono caldi. In Colombia si hanno ben 2 stagioni solamente: la stagione secca, ovvero quella estiva, e la stagione delle piogge, quella invernale; la durata delle stagioni cambia a secondo delle Regioni. Per esempio nelle Ande si hanno due stagioni secche e due piovose all’anno. In Amazzonia poi il clima è abbastanza piovoso durante tutto il corso dell’anno.
  • Abbigliamento: si consiglia un abbigliamento a strati, con tessuti traspiranti, per adattarsi al cambiamento della temperatura che potete trovare durante la vostra permanenza in Colombia. Non dimenticate un maglione di lana per il calo notturno delle temperature. Portate scarpe comode per lunghe passeggiate sia in città che nei percorsi naturalistici. Per la visita nella giungla si consiglia giacca a vento impermeabile, calzature adatte ed un repellente. Non scordate un cappello, occhiali da sole e delle creme solari che saranno utili ad alta quota e lungo la costa.
  • Cucina: la cucina colombiana è molto gustosa e varia. Ha un’influenza decisamente spagnola. Si consiglia di provare lo stufato di pollo, le famose Arepas, frittelle di mais, i Tamales ovvero pasta di mais riempita di riso, carne e patate mangiate soprattutto a colazione; a Medellin provate la specialità locale,la Bandeja Paisa, carne con avocado, riso e fagioli rossi fritta; mentre sulla costa caraibica provate le aragoste con arroz e coco (riso e cocco). Provate poi il famoso cioccolato al formaggio, servito con zucchero e cannella, accompagnato da un ottimo caffè colombiano apprezzato in tutto il Mondo.
  • Mance: in Colombia è gradita la mancia; nei ristoranti è già considerata nel conto finale, mentre per quanto riguarda facchini, autisti e guide è buon costume offrirla (facchini circa 2usd a borsa; autisti da 3 a 10 usd  a persona al giorno; guide turistiche da 10 a 15 usd a persona al giorno). Le contrattazioni sono tipiche del luogo, quasi un obbligo! Come in ogni parte del mondo hanno luogo solitamente nei mercati e davanti le bancherelle.
  • Trasporto pubblico: tutta la Colombia ha un’ottima rete di bus, per trasporti cittadini e locali. I taxi sono moltissimi e si distinguono in bianchi e gialli; i primi si trovano davanti agli hotel, ristoranti, siti turistici e sono più cari di quelli gialli che possono essere presi lungo le strade. Si consiglia di chiedere sempre nelle reception degli alberghi nel caso servisse.

LETTURE CONSIGLIATE:

"Cent'anni di solitudine", di Gabriel Garcia Marquez

"Millevite , Viaggio in Colombia", di Silvia di Natale

"Il rumore delle cose che cadono", Juan Gabriel Vasquez

"Brevi passi da Bogotà: i viaggi nella nuova Colombia", di Tom Feiling

"Prigioniera", di Clara Rojas

"Notizia di un sequestro", di Gabriel Garcia Marquez