Armenia

Viaggi in Armenia

Viaggi in Armenia

"L’Armenia è un paese che ti stupisce subito per la sua storia e per i suoi paesaggi. Mentre entri in un monastero la mente ti porta indietro nel tempo e rifletti sulla storia della religione cristiana. Gli armeni sono una popolazione molto ospitale e ci hanno regalato sorrisi ed accoglienza e prendere parte ad uno dei nostri viaggi in Armenia significa essere testimoni di un passato che è stato reale e che in un modo o nell’altro appartiene alla nostra cultura." 

Scegli tra le nostre proposte di viaggi in Armenia quella più adatta ai tuoi desideri e alle tue aspirazioni: in ogni caso, avrai la garanzia di conoscere posti incantevoli e di fare un viaggio in Armenia indimenticabile. 

Incastrata a sud del Caucaso tra Turchia, Iran, Azerbaijan e Georgia, la nazione Armena non dispone di nessuno sbocco al mare. Quello balneare è dunque l'unico tipo di turismo che l'Armenia non consente; per il resto la nazione caucasica offre possibilità di viaggio variegate quanto interessanti, che vanno dal turismo naturalistico, grazie ai numrosissimi laghi e alle imponenti montagne, alla visita culturale, con più di 4000 monumenti sparsi sul territori nazionale.
Il luogo simbolo dell'Armenia. Il monte Ararat, fonde la bellezza naturalistica delle cime caucasiche al fascino di un passato leggendario: si tratta infatti del monte sul quale sarebbe approdato Noè con la sua Arca secondo l'antico testamento. Un evento che identificherebbe l'Armenia come il luogo della rinascita della nuova umanità.
Quel che è certo è che in Armenia la spiritualità si respira a pieni polmoni: sono innumerevoli i monasterim e qui si trovano le chiese più antiche del mondo in quanto la nazione caucasica è stata la prima ad adottare il cattolicesimo come religione di stato già dal 301 d.C.
Alcuni di questi edifici religiosi si trovano in luoghi a dir poco difficili da raggiungere, come il monastero di Tatev, per il quale è stata costruita nell 2010 la funivia aerea più lunga al mondo, ben 5.7 km.
Se gli edifici cristiani delle origini costituiscono un eccezionale interesse archeologico e culturale, in Armenia non costruiscono affatto i monumenti più antichi da visitare. Il passato di questa terra va molto più indietro, fino al neolitico, epoca a cui risalgono i siti cerimoniali seminati tra le pianure e le grotte, che testimoniano la presenza delle antichissime civiltà matrifocali, dedite al culto della Dea tra l'8000 e il 4000 a.C.
La capitale è Yerevan, luogo in pieno sviluppo culturale dopo il raggiungimento dell'indipendenza dall'Unione Sovietica arrivata solo nel 1991. La voglia di progresso e la vivacità culturale testimoniano il grande entusasmo degli Armeni, in particolare delle nuove generazioni, di superare gli orrori del passato, in particolare il genocidio ancora oggi non riconosciuto dallo stato Turco, e di valorizzare la propria terra dopo la diaspora di Armeni che ha caratterizzato gli ultimi decenni.
I consigli della redazione
Il clima in Armenia è di tipo continentale caratterizzato da estati calde e inverni rigidi, e il periodo migliore per visitare il paese è da Aprile a Novembre, in particolare i mesi di settembre e ottobre garantiscono un clima mite e dei colori davvero suggestivi. L'inverno può essere raccomandato nel caso si intendano praticare degli sport invernali.
Imperdibile una visita al lago Sevan , situato a 1900 metri di alttudine e caraterizzato dal colore cangiante delle sue acque. Sulle sue rive si raccolgono alcuni centriurbani di forte attrattiva turistica, ottimi punti di partenza per visitare le zone boschive nei pressi del lago.

CONSIGLI UTILI

Visti e dogana - DOCUMENTI

I viaggiatori di nazionalità italiana, così come quelli della maggior parte dei paesi, devono essere muniti di visto d'ingresso, che consente una permanenza fino a 120 giorni, e che è possibile ottenere all'arrivo, sia all'aeroporto sia ai posti di confine terrestri, oppure via internet (www.armeniaforeignministry.com), seguendo tutte le procedure indicate o ancora prima della partenza. Ai fini del rilascio ricordiamo che il passaporto dovrà avere una validità residua di almeno due mesi dal rientro in Italia. Per maggiori informazioni sui tempi, costi e procedure di rilascio dei visti contattate l'Ambasciata dell'Armenia in Italia (tel. 06 329 6638; fax 06 329 7763; embarmit@tin.it; info@ambasciataarmena.it; Via dei Colli della Farnesina 174, 00194 Roma).

Trasporti locali

I minivan (marshrutka) sono il mezzo di trasporto più diffuso: vi porteranno ovunque. Il viaggio da Yerevan ai luoghi più remoti del paese, come Agarak, al confine con l'Iran, richiede 10 ore di minivan. Gli autobus non sono consigliabili, perché lenti e inaffidabili, ma spesso sono l'unica soluzione per raggiungere alcuni villaggi. La rete ferroviaria è molto limitata, ma l'unica linea metro di Yerevan è efficiente ed economica. Potete noleggiare automobili, ma le condizioni del traffico possono essere molto impegnative. Le condizioni delle strade sono migliorate, anche grazie alle donazioni della diaspora armena, e le principali autostrade sono in fase di manutenzione.

Da mettere in valigia

  • Dei vestiti leggeri per sopportare il caldo in estate
  • Delle buone scarpe da trekking per fare delle belle escursioni
  • Un kit-farmacia completo per curare gli eventuali dolori quotidiani
  • Un repellente contro le zanzare
  • Una buona crema solare per abbronzarti in tutta sicurezza
  • Una fotocopia del passaporto, sempre utile in caso di perdita dell'originale
  • Una carta di credito per ritirare denaro
  • La tua patente di guida internazionale per noleggiare un veicolo sul posto
  • Le ricette mediche in caso di numerosi medicinali
  • Un adattatore di corrente