Visitare la Corea del Sud

Perché visitare la Corea del Sud in occasione delle olimpiadi

Ci siamo quasi: fra poco più di due mesi, più precisamente dal 9 febbraio al 25 febbraio 2018, in Corea del Sud, nella regione di GangwonContea di PyeongChang, con le sue “Alpi Coreane”, avranno inizio i XXIII Giochi Olimpici Invernali cui faranno seguito, dal 9 al 18 marzo, i XII Giochi Para-olimpici Invernali.

Una ghiotta occasione per gli sportivi e gli appassionati dei giochi olimpici, ma soprattutto un motivo in più per conoscere e visitare la Corea del Sud visto che le sedi delle gare sono ubicate a due ore dalla Capitale del Paese, Seoul (o Seul, fate Voi).

Vediamo quindi come organizzare un viaggio in Corea del Sud partendo proprio dalle località olimpiche!

I siti che ospiteranno i gioghi olimpici in Corea del Sud

Visitare la Corea del Sud

I Giochi Olimpici Invernali in Corea del Sud si svolgeranno in due aree della Contea di PyeongChang, nelle quali sono state allestite le relative infrastrutture e più precisamente:

1. Clusters Montani ad Alpensia, Jeongseon e Daegwallyeong - Il grande comprensorio sciistico dello Yongpyong ospiterà presso l’Alpensia Ski Center, le manifestazioni di sci alpino e di fondo, oltre che bob, slittino, salto e Stadio Olimpico, freestyle, salto con gli sci, snowboard e biathlon, skeleton e slittino; mentre le gare di Libera, SuperG e combinata si svolgeranno al Jeongseon Alpine Centre nella regione dei monti Gariwangsan.

Nello Stadio Olimpico della Contea Pyeongchang si svolgeranno le cerimonie di inaugurazione, di chiusura dei Giochi, oltre a quelle delle varie premiazioni ed Eventi correlati.

2. Cluster di Gangneung - Nella città di Gangneung, situata a 30 chilometri a est dal precedente cluster, si potranno seguire l’hockey, il curling, il pattinaggio di velocità, il pattinaggio di figurato ed altre discipline.

Nella cittadina balneare di Gangneung vi consiglio di fare una puntatina a Gyeongpo e Amnok Beach, all’antico splendido Padiglione Gyeongpodae con la caratteristica architettura coreana Paljak (il tetto a otto punte), al lago Gyeongpoho, sito preferito dagli uccelli migratori e alla splendida villa di Gangneung Seongyojang risalente al 1500.

Visitare la Corea del Sud partendo dalle “città olimpiche”

Per coloro che si troveranno fra gli affascinanti picchi e le montagne di Taebaek per assistere alle gare olimpiche, ci sarà l'opportunità di poter di visitare i panorami mozzafiato del Parco Nazionale di Seoraksan che con le sue valli, le rocce di granito, cascate e fiumi argentate è entrato a far parte dal 1982, della rete Mondiale delle Riserve della Biosfera del MAB per la sua grande Biodiversità.

Nel Parco Nazionale di Seoraksan si possono vivere grandi emozionivisitando i templi buddisti che offrono la possibilità di soggiornarvi e godere della pace che questi luoghi ispirano: uno splendido esempio è l’antico Tempio buddista zen di Sinheungsa con la sua statua bronzea del Buddha alta 10 metri.

Imperdibile poi la visita al leggendario Castello/Fortezza di Gwongeumseong raggiungibile attraverso una spettacolare funivia, alla grotta Hwanseongul (la più grande della Corea del Sud), con le sue formazioni geologiche fantastiche che evocano mitici animali ed il suo fiume sotterraneo, nonché alle sedi dell’antica accademia confuciana Dosan Seowo.

Nelle vicinanze del Parco Nazionale di Seoraksan potrete anche visitare il Tempio Naksansa e i suoi meravigliosi Stagni di loto che si affacciano su di una splendida scogliera.

Il villaggio tradizionale di Hahoe (Andong Hahoe Folk Village), iscritto fra i Patrimoni Mondiali dell'Umanità UNESCO dal 2010, merita senza dubbio una visita approfondita, non solo perché è un delizioso paese con le sue case nobiliari e contadine che hanno mantenuto l'antica architettura con i tetti in paglia della Dinastia Joseon, ma anche perché è possibile ammirare i suoi riti e la sua Danza-Dramma tradizionale eseguita con gli attori che indossano le antiche Maschere in legno – la Hahoe Byeolsingut Mask Dance.

Perché vale veramente la pena visitare la Corea del Sud

Visitare la Corea del Sud

Visitare la Corea del Sud è scoprire che non è solo modernità, elettronica, grattacieli illuminati, gente che va di corsa per le strade di grandi metropoli, (cosa che magari può spiazzare inizialmente un pochino), perché una volta entrati dentro questo splendido territorio vi renderete conto di quanto sia vicino alla definizione di “Paese del mattino calmo e sereno”, strettamente legata alla sua antica immagine culturale e alla sua piena appartenenza alla cultura asiatica.

Quello che vi consiglio allora, è di approfittare dei prossimi Giochi Olimpici Invernali per visitare la Corea del Sud, attraverso le sue località più importanti come la sua capitale Seoul, ma anche Haeinsa, Jeonju, Suncheon, Mt. Gayasa, Busan, Gyeongju, Andong, Mt. Seorak e mille altri posti tutti da vedere e vivere!

Se quindi avete deciso di organizzare un viaggio in Corea del Sud perché siete stati rapiti dalla curiosità per questa terra affascinante, non vi resta che farlo con il miglior tour operator per viaggi in Oriente e in Corea del Sud, ovvero DGV Travel che si prenderà cura di voi fin dalla scelta dell’itinerario fino all’organizzazione dei tour fatti su misura per te.