Armenia

" L’Armenia è un paese che ti stupisce subito per la sua storia e per i suoi paesaggi. Mentre entri in un monastero la mente ti porta indietro nel tempo e rifletti sulla storia della religione cristiana. Gli armeni sono una popolazione molto ospitale e ci hanno regalato sorrisi ed accoglienza."

  • viaggi privati proposti

  • Incantevole Armenia


    viaggi privati

    7 giorni 6 notti

    DA: 1180 €*
    Esplora

    *a persona (volo su richiesta), prezzo in camera doppia hotel 4 stelle, variabile in base alla data di partenza

  • Tour Armenia Classica

    Yerevan Geghard Echmiadzin


    viaggi privati

    5 giorni 4 notti

    DA: 790 €*
    Esplora

    *a persona (volo su richiesta), prezzo in camera doppia hotel 4 stelle, variabile in base alla data di partenza

  • viaggi di gruppo proposti

  • Armenia: La legenda di Noè


    viaggi di gruppo

    8 giorni 7 notti

    DA: 1090 €*
    Esplora

    *a persona (volo su richiesta), prezzo in camera doppia hotel 4 stelle, variabile in base alla data di partenza

Incastrata a sud del Caucaso tra Turchia, Iran, Azerbaijan e Georgia, la nazione Armena non dispone di nessuno sbocco al mare. Quello balneare è dunque l'unico tipo di turismo che l'Armenia non consente; per il resto la nazione caucasica offre possibilità di viaggio variegate quanto interessanti, che vanno dal turismo naturalistico, grazie ai numrosissimi laghi e alle imponenti montagne, alla visita culturale, con più di 4000 monumenti sparsi sul territori nazionale.
Il luogo simbolo dell'Armenia. Il monte Ararat, fonde la bellezza naturalistica delle cime caucasiche al fascino di un passato leggendario: si tratta infatti del monte sul quale sarebbe approdato Noè con la sua Arca secondo l'antico testamento. Un evento che identificherebbe l'Armenia come il luogo della rinascita della nuova umanità.
Quel che è certo è che in Armenia la spiritualità si respira a pieni polmoni: sono innumerevoli i monasterim e qui si trovano le chiese più antiche del mondo in quanto la nazione caucasica è stata la prima ad adottare il cattolicesimo come religione di stato già dal 301 d.C.
Alcuni di questi edifici religiosi si trovano in luoghi a dir poco difficili da raggiungere, come il monastero di Tatev, per il quale è stata costruita nell 2010 la funivia aerea più lunga al mondo, ben 5.7 km.
Se gli edifici cristiani delle origini costituiscono un eccezionale interesse archeologico e culturale, in Armenia non costruiscono affatto i monumenti più antichi da visitare. Il passato di questa terra va molto più indietro, fino al neolitico, epoca a cui risalgono i siti cerimoniali seminati tra le pianure e le grotte, che testimoniano la presenza delle antichissime civiltà matrifocali, dedite al culto della Dea tra l'8000 e il 4000 a.C.
La capitale è Yerevan, luogo in pieno sviluppo culturale dopo il raggiungimento dell'indipendenza dall'Unione Sovietica arrivata solo nel 1991. La voglia di progresso e la vivacità culturale testimoniano il grande entusasmo degli Armeni, in particolare delle nuove generazioni, di superare gli orrori del passato, in particolare il genocidio ancora oggi non riconosciuto dallo stato Turco, e di valorizzare la propria terra dopo la diaspora di Armeni che ha caratterizzato gli ultimi decenni.
I consigli della redazione
Il clima in Armenia è di tipo continentale caratterizzato da estati calde e inverni rigidi, e il periodo migliore per visitare il paese è da Aprile a Novembre, in particolare i mesi di settembre e ottobre garantiscono un clima mite e dei colori davvero suggestivi. L'inverno può essere raccomandato nel caso si intendano praticare degli sport invernali.
Imperdibile una visita al lago Sevan , situato a 1900 metri di alttudine e caraterizzato dal colore cangiante delle sue acque. Sulle sue rive si raccolgono alcuni centriurbani di forte attrattiva turistica, ottimi punti di partenza per visitare le zone boschive nei pressi del lago.

DOCUMENTI E VISTI
L'Armenia ha deciso di abolire il visto d'ingresso rivolto a tutti i cittadini dei paesi Schengen. Lo Stato eurasico sta investendo molto sul turismo, inserendosi tra le papabili mete dei visitatori interessati ad una vacanza culturale. Per dare una mano al settore turistico, il governo locale ha approvato ieri il provvedimento che entrerà in vigore dal primo gennaio 2013. Il nuovo anno si aprirà dunque con una maggiore facilità di spostamento per i cittadini Schengen interessati a viaggi in Armenia.

SANITÀ
Nessun vaccino specifico (salvo casi particolari, cf. in basso). Assicuratevi che il vostro libretto di vaccinazione è aggiornato soprattutto contro il DTP (Difterite - Poliomielite - Tetano). E' preferibile non consumare l'acqua del rubinetto soprattutto nel periodo estivo che richiede un aumento della viglilanza in termini di precauzione sanitaria. Le condizione di alloggio sono rudimentarie fuori dalla capitale (impianti sanitari insufficienti e rifornimento irregolare di acqua). Non esitate ad essere molto attenti sull'origine dei cibi poiché non esiste una legge sulla conservazione degli alimenti. Le gastroenteriti sono frequenti. E' preferibile consultare un medico prima di partire. Approfittate per farvi prescrivere le medicine di primo soccorso. Si consiglia una buona assicurazione di rimpatrio.

LINGUA
La lingua ufficiale è l'armeno, parlato dal 93% della popolazione. Il 2% parla russo, l'1% azeri e circa il 4% il curdo yezidi.
Talvolta avrete la possibilità di parlare inglese. Quasi tutta la popolazione parla russo correntemente.

FUSO ORARIO
+3 ore rispetto all'Italia.