Ayobowan è il benvenuto nello Sri Lanka!E lo Sri Lanka ha saputo veramente stupirmi in mille modi, cosa che già avevo evidenziato parlando del sito di Ritigala. Quel che abbiamo provato è un susseguirsi di emozioni, di una grande voglia di conoscerne luoghi e siti, scoprire il suo popolo amichevole e cordiale!

Un’isola dove culture antichissime e la devozione buddhista hanno eretto nel tempo templi e statue magnifiche, un luogo  dove è presente il fascino coloniale, mentre il paesaggio è un mix naturalistico prorompente fra mare, terra e cielo dove il bello e le emozioni inattese si susseguono per chi ne effettua un giro, così come anche noi abbiamo fatto proprio quest’anno!É stupenda e affascinante questa “Isola Splendente”, dove l’uomo e la natura hanno intrecciato ed ancora lo fanno, le loro vite alla ricerca di un’armonia perfetta; le tradizioni e le leggende si mescolano fra mito e realtà mentre la Natura esprime la propria Onnipresenza! 

 Un posto molto speciale, affascinante, ed ancora fuori dai circuiti turistici di massa che abbiamo visitato ..intrattenendoci a lungo per ammirarne la sua mistica bellezza è il sito di Buduruwagala, uno storico tempio buddista scavato nella roccia situata sul Tanamalwila Road, a circa 5 km da Wellawaya.

 

Il nome Buduruwagala deriva dalle parole di Buddha (Budu), immagini (Ruva) e pietra (gala), oppure altri testi riportano la definizione di "roccia di sculture buddiste” : le figure si pensa risalgano intorno al 10 ° secolo e appartengono alla scuola Buddhista Mahayana, che godette di un breve periodo di massimo splendore in Sri Lanka durante questo periodo (se volete approfondire questi temi in calce all’articolo troverete due link utili al riguardo).

Questo complesso di 7 statue intagliate in una sola roccia in mezzo alla giungla vale veramente la pena di una visita. Per arrivare bisogna fare circa 4 km su una strada non asfaltata in mezzo a laghetti con mille ninfee colorate…pieno di uccelli e di splendide farfalle!

Una volta arrivati si prosegue a piedi su un sentiero nella jungla fino a veder apparire la roccia solitaria illuminata dal sole: ti assale subito un gran senso di Pace mentre ci si avvicina e si iniziano a delineare le figure delle 7 statue .

Il gigantesco Buddha al centro di 16 metri e in piedi è il più alto dell'isola, porta ancora tracce nella sua veste del suo stucco originale e una lunga striscia arancione che ci suggerisce i colori vivaci di un tempo.Questa statua del Buddha si trova nel centro di due raggruppamenti di tre figure su ogni lato, con la mano destra alzata e con le dita nella postura di gentilezza e libertà dalla paura (posizione mudra).

Nel piede destro la scultura centrale ha un foro scolpito a forma di fiamma e reca all’interno una lampada ad olio.

Per i due raggruppamenti soprattutto laterali, solo la parte sopra la vita è completata, mentre la parte inferiore può definirsi in condizioni di massima.

Gruppo di destra 

Nel gruppo delle tre sculture di destra, la figura centrale del Buddha conserva ancora gran parte della sua finitura bianca.

Questo è il Bodhisattva Avalokitesvara che, nella mitologia buddista ha concesso soccorso per gli indifesi ed è stato nominato Dio Natha durante il Periodo di Kotte. La parte inferiore della figura reca una veste e ornamenti mentre al centro della corona è rappresentata una figura del Buddha in meditazione.

La figura femminile alla sua sinistra, in basso rilievo è Aryathara (Tara Devi), che le credenze popolari le attibuivano il potere di impedire terremoti, inondazioni, epidemie e altre calamità.

La figura a destra di Avalokitesvara è il principe Sudhana che rappresenta la capacità di guidare il giovane sul sentiero giusto di buona condotta.

Gruppo di sinistra.

Nel gruppo di tre sculture alla sinistra del Buddha La figura centrale è il Maithri Bodhisathva, cioè il quinto Buddha. La figura ha una corona, ornamenti e un accappatoio.

Alla sua sinistra si trova la figura di Vajrapani (Dio Sakra) che in mano ha il simbolo del fulmine tibetano a forma di clessidra, il Dorje, in quarzo.

La figura a destra del Bodhisathva rappresenta forse Sahampath Brahma, di cui solo la parte superiore del corpo è stata realizzata.

L’intera roccia scolpita, assomiglia in modo incredibile ad un elefante in ginocchio con la testa china , mentre ogni tanto dalla radura sbucano scimmie incuriosite da “qualche turista” che non turbano di certo la calma e la pace che si respirao intorno!

Tutte e sette le sculture mostrano la grande maestria dello scultore ed il grande carisma nella sua Arte!

Non so quanto tempo siamo rimasti fermi ad ammirare questo capolavoro in silenzio, forse meditando…rapiti, affascinati dalle nostre stesse emozioni!

Sarà stata anche questa una delle mille magie di questa Isola?

Sicuramente vi consigliamo di provare per credere! Ne vale la pena…

 

Riferimenti e link utili

http://amazinglanka.com/wp/buduruwagala/

https://en.wikipedia.org/wiki/Buduruvagala

http://www.lonelyplanet.com/sri-lanka/the-hill-country/wellawaya/sights/landmarks-monuments/buduruwagala

http://www.archaeology.gov.lk/web/index.php?option=com_content&view=article&id=145%3Abuduruwagala&catid=51%3Asites&Itemid=99&lang=en

Mappa

http://3.bp.blogspot.com/-mRalJGkwOQk/U0JsRS9TqII/AAAAAAAAAoo/citDUUm_kB8/s1600/Sri-Lanka-Map-Mappa.png

http://www.shan-newspaper.com/web/viaggi/1379-sri-lanka-armonia-ideale-tra-fede-arte-e-natura.html

Se volete approfondire i temi del buddhismo citati:

http://corsodireligione.it/religioni/buddhismo/bud_20.html

http://it.lotussculpture.com/el-it-4ddb-Blog/le-due-scuole-del-buddismo/