Se vi trovate a Ho Chi Minh City potete recarvi nella  città di per la visita al tempio Cao Dai , magari in concomitanza con la visita al  tunnel di Cu Chi. Le  distanze  sono di circa 90 chilometri a nord-ovest di Ho Chi Minh City e circa 55 chilometri di tunnel di Cu Chi. Il tempio Cadoista è visibile da quasi ogni parte del complesso e  dista solo 150 metri dall'ingresso principale dalla strada. Difficile quindi perdersi!

La  religione Caodaista sviluppatasi in Vietnam  è un mix a livello dei suoi contenuti , poiché prende concetti dal Buddismo, del Cristianesimo, dell’Induismo, dal Confucianesimo, ecc.
 Questa religione è nata nella provincia di Tay Ninh nel 1926 e proprio in questa località sorge la “Santa Sede caodista” chiamato anche il tempio divino.

Il fondatore  di questa religione fu il Vietnamita Ngo Van Chieu  ispirato, si dice,  dallo spiritismo francese.

Il tempio di Tay Ninh, chiamato Toa Thanh o Tempio divino, è il più grande dei templi cadoisti in Vietnam. La sua costruzione fu iniziata nel 1927 e venne inaugurato nel 1955: il Tempio Cao Dai ha una architettura  che racchiude un mix di architettura asiatica ed europea con il suo aspetto esteriore e dalle forme dei tetti con  i suoi colori vividi ed accesi.

 

Il tempio Cao Dai di Tay Ninh si trova al centro di un’area di  copre un chilometro quadrato. E’ una piccola città all’interno della quale ci sono un ospedale, scuole, dormitori, templi minori e tantissimi prati, piante ed aiule coltivate delicatamente.

 La struttura è  tutta colorata e colpisce per la diversità di stili che la caratterizzano: all’esterno ricorda una pagoda cinese, ma possiede due campanili e una cupola,  proprio come una chiesa cattolica e sul portico d'ingresso c’è un grande occhio divino. All’interno ci sono tre navate che fanno ancora venire in mente una chiesa. Qui la brillantezza dei colori e le policromie rinviano ad un tempio tibetano o ad una pagoda indù. Il soffitto raffigura un cielo azzurro con le nuvole e tante stelle, mentre le colonne rosa che sorreggono la struttura, sono avvolte da draghi verdi.

 

Al posto dell’altare c’è un enorme globo blu con al centro “l’occhio divino”, il quale  si trova  all’interno di un triangolo (il triangolo della giustizia), il cosiddetto terzo occhio.

Per vedere questo tempio e sopratutto per assistere alla sua cerimonia lo si deve raggiungere in tempo! La cerimonia dura 30 minuti con tutti  suoi rituali formali..Per entrare all'interno del tempio, devono togliere le scarpe (pemesso entrare con i calzini!!).


Il tempio Cao Dai di Tay Ninh è un luogo sacro ed occorre non invadere la parte centrale della Chiesa, riservata ai fedeli ed ai sacerdoti.

A mezzogiorno si svolge la grande preghiera e i sacerdoti indossano abiti dai colori sgargianti e strani cappelli con al centro l’occhio divino, i fedeli invece vestono di bianco. L’impatto cromatico è gradevole, con queste macchie di colore che prendono possesso del tempio. Officianti e fedeli sono divisi in settori secondo il colore degli abiti indossati: occupano dei quadrati perfettamente simmetrici che risaltano per il colore dei vestiti. Sono seduti allineati in quattro per fila, e quando s’inginocchiano, ricordano i fedeli mussulmani che si prostrano in moschea. C’è un corridoio rialzato che corre sopra le navate e che permette di muoversi liberamente per  osservare meglio la funzione.

 

Il rituale segue il suo corso scandito dai gong, dalle campane e dai colpi di tamburo con preghiere, invocazioni, canti che tutta la comunità esegue al suono di un gruppo di strumenti tradizionali, posizionati  in alto in una sorta di palco.

Quando tutto ha termine, è bello passeggiare fra i giardini colorati e fioriti di un “sito spirituale” particolare …e che vi invito a visitare proprio per la sua diversità e particolarità rispetto agli altri templi in Vietnam!

Alla prossima tappa..By Mimma

 

Qualche riferimento

http://it.vietnamitasenmadrid.com/tay-ninh/cao-dai-temple-tay-ninh.html